Mensa scolastica e Centro Polifunzionale

Il parco Geisendorf si presenta come una grossa aria a verde contenente una serie di edifici scolastici i quali non riescono con la loro organizzazione morfologica a creare uno spazio chiaro e definito. Primo obiettivo del nuovo edificio è proprio quello di ridefinire una nuova spazialità centrale rispetto agli edifici esistenti, una grande corte aperta, spazio di gioco per i bambini. Edificio in grado quindi di plasmare il già costruito legandolo ad una visione più generale dell’idea di scuola diffusa.  Il nuovo edificio è costruito come un muro continuo nel quale sono racchiuse le funzioni necessarie, stanze flessibili capaci di rispondere nel tempo ad usi e funzioni mutevoli. La tettonicità del blocco al suo esterno si smaterializza nel bianco degli interni. Grandi finestre definiscono i prospetti, occhi sul parco alberato, in modo da avere, in ogni spazio del nuovo centro polivalente sempre una stretta relazione con il suo immediato esterno.

The Geisendorf Park is a large green area within which a series of buildings doesn’t manage to create a clear and defined space with their layout. The new building aims to recreate and redefine a new central space in relation with the other buildings, a great open courtyard, a playground for kids. The building is hence capable of re-shaping what is already built, binding it to the more general idea of “spread school”. The new building is built as a continuous wall that contains the necessary functions. Flexible rooms, able to respond to changeable usage and needs. The strongly tectonic outside of the block fades into the white interior. Large windows give rhythm to the façades, like eyes on the park and on its trees, linking each interior space to the immediate exterior space

 

Advertisements